FamigliaIperidrosi / Sudorazione eccessiva

Sudorazione eccessiva: quando per tuo figlio è un problema

sudore bambino

Riconoscere i segnali di un ragazzo in difficoltà per via del sudore è importante; ancor di più, rimediare al problema prima che questo gli crei un disagio sociale.

E’ durante la pubertà e l’adolescenza che si inizia a sudare di più, anche emettendo un odore più intenso e acre. E’ facile per un genitore, soprattutto per una mamma, rendersi conto di quanto il proprio figlio sudi: del resto sei tu a lavargli vestiti e calzini! Spesso è anche facile colpevolizzarlo perché sì è “scatenato” troppo e rischia di raffreddarsi. La cosa difficile, invece, è comprendere quanto la sudorazione eccessiva possa essere un problema per lui.

 

Alcuni ragazzi sudano copiosamente, anche fino a 5 volte più degli altri: le mani, i piedi, le ascelle, il viso, cominciano improvvisamente a bagnarsi, senza un motivo apparente, in assenza di caldo o attività sportiva. Può trattarsi di iperidrosi, una condizione medica che si manifesta inizialmente proprio in questa fascia d’età. La sudorazione in tali casi può essere tale da compromettere alcune attività quotidiane, anche le più semplici e spontanee, come usare il mouse del pc o la penna, alzare la mano per rispondere alla domanda di un insegnante, abbracciare un’amica, dare la mano al fidanzatino.

 

La situazione in un adolescente in continua lotta con la propria autostima può essere ulteriormente complicata: è difficile nascondere il sudore e i compagni spesso possono dar vita a crudeli prese in giro.

teenager sudore

Quali sono i segnali di un ragazzo in difficoltà per via della sudorazione eccessiva che un genitore deve saper riconoscere?

 

  • Comincia a vestirsi a strati o di scuro per nascondere le macchie di sudore
  • Cambia indumenti più volte al giorno
  • Tende a non dare più la mano
  • Si ritrae al contatto fisico
  • Mantiene le braccia sempre lungo il corpo, non le alza mai, neppure in classe per partecipare a una lezione
  • Evita lo sport (ha paura di sudare troppo o di cambiarsi le scarpe nello spogliatoio)
  • Evita più in generale di uscire con gli amici
  • Comincia a chiudersi in se stesso

 

E’ fondamentale rendersi conto di questi campanelli d’allarme e agire prontamente, prima che il proprio figlio diventi vittima dei commenti pungenti dei coetanei: sono ferite difficili da curare e il fatto che l’iperidrosi non comporti rischi concreti per la salute fisica di un adolescente non può giustificare che tale condizione venga trascurata.

 

Essenzialmente questo capita per disinformazione: molti genitori sono convinti erroneamente che non ci sia nulla da fare o che le soluzioni siano inadatte ad un adolescente. Nulla di più sbagliato!

 

Nella maggioranza dei casi la sudorazione eccessiva si contrasta efficacemente con l’utilizzo di antitraspiranti: in commercio ve ne sono di numerose tipologie e formulazioni super delicate e rispettose della pelle dei ragazzi, già a partire dai 9-10 anni. Un genitore può e deve aiutare il proprio figlio a ritrovare la fiducia in se stesso e a mettere via l’imbarazzo del sudore: l’unico modo per risolvere un problema, di qualunque natura sia, è quello di affrontarlo.

 

Anche questo è un bell’insegnamento, non trovi?

Condividi:
Perspirex