DonneProdotti antitraspiranti

Stop al cattivo odore con i deodoranti antitraspiranti

Come contrastare il cattivo odore dovuto alla sudorazione eccessiva e al tempo stesso mantenere la pelle asciutta e fresca.

E’ vero che ci sono situazioni in cui è possibile ritrovarsi a sudare in abbondanza, senza per questo essere affetti da un disturbo, ad esempio quando fa molto caldo o si fa sport. E se sudare è fisiologico e vitale, lo è a maggior ragione in queste situazioni. Ma è altrettanto vero che sudare eccessivamente, incontrollabilmente e senza buoni motivi apparenti, è una condizione anomala dovuta a un’iperattività delle ghiandole sudoripare. Ed è il caso di chi soffre di iperidrosi.

Il sudore svolge alcune funzioni importanti: innanzitutto quella di raffreddare il corpo, che altrimenti si surriscalderebbe, soprattutto quando le temperature e l’umidità salgono o si svolge un’attività fisica intensa. Il sudore va inoltre a costituire una sorta di film protettivo della pelle, che la ripara dagli agenti esterni e la mantiene idratata. Infine, attraverso il sudore vengono eliminati i sali minerali e i liquidi necessari a mantenere l’equilibrio idrosalino nell’organismo. Tutto vero e tutto giusto; ma non per chi soffre di iperidrosi e si ritrova a sudare 4 o 5 volte più del normale, inzuppando gli abiti anche in situazioni di apparente calma e “normalità”.

Sia nelle donne che negli uomini il sudore viene prodotto da due diversi tipi di ghiandole:

  • Le ghiandole eccrine producono grandi volumi di acqua, generalmente inodore
  • Le ghiandole apocrine, che sono concentrate soprattutto a livello delle ascelle, producono invece un fluido un po’ più viscoso che, venendo a contatto con i batteri sulla superficie della pelle, acquisisce un odore più o meno pungente

Considerando che le ascelle sono un “fantastico” habitat per i germi, dato l’ambiente caldo e umido, il pH della pelle e la presenza di peli, ecco spiegato perché, quando si suda, rimanere freschi e profumati come rose è abbastanza utopistico. E il problema è ancor più sentito da chi suda in eccesso a causa di un malfunzionamento delle sue ghiandole.

set deodorantiE’ però possibile per tutti, anche per chi soffre di iperidrosi, fare in modo di contrastare il cattivo odore dovuto alla sudorazione abbondante, andando a ridurre la proliferazione dei batteri che ne sono responsabili. Come? Utilizzando dei deodoranti specifici che non si limitano a coprire l’odore con essenze profumate, ma che ne impediscono la formazione direttamente all’origine grazie all’utilizzo di principi attivi con azione antibatterica e anti-biofilm.

Se si verifica un problema di odore dovuto alla sudorazione abbondante o eccessiva, un altro fondamentale consiglio è quello di adottare un’alimentazione adatta (no, ad esempio, ai cibi piccanti, speziati, aglio, cipolla, alcolici e caffè), ma soprattutto di mantenere le zone del corpo interessate il più possibile asciutte: nel caso delle ascelle, indossando abbigliamento in fibre naturali come il cotone, tamponandosi con un panno asciutto o utilizzando prodotti antitraspiranti.

Ma cosa significa antitraspirante? Significa, grazie a dei principi attivi ad hoc, formare una barriera che genera un ostacolo sulla superficie della ghiandola sudoripara, diminuendo la quantità di sudore che viene secreta sulla superficie della pelle. In pratica, l’efficacia antitraspirante si misura dalla quantità di acqua che passa dall’interno della cute all’esterno: meno ne passa, meno sudore si deposita sotto alle ascelle, più la zona rimane asciutta.

I prodotti antitraspiranti, a differenza dei semplici deodoranti, regolano la traspirazione andando a formare uno strato impermeabile che ostruisce i dotti sudoripari e induce una riduzione dello stimolo a sudare. Sono disponibili in varie forme: roll-on, spray, vapo o crema, ce n’è per tutte le esigenze. Alcune formulazioni sono particolarmente indicate in caso di pelle sensibile perché non irritano e sono ultra delicate sulla cute. I migliori prodotti in commercio uniscono l’azione antitraspirante a quella deodorante, hanno formulazioni clinicamente testate e un’efficacia a lunga durata.

Condividi:
Perspirex