Sudorazione occasionale

Piedi sudati o… troppo sudati?

Come scoprire le differenze tra un piede molto sudato e uno eccessivamente sudato e cosa fare per ridurre il disagio.

A chi non è capitato di avere i piedi tanto bagnati di sudore da sguazzare nelle scarpe? Una sensazione sgradevole che provoca non pochi disagi. Soprattutto in estate, se si indossano calzature poco traspiranti e si cammina a lungo, è normale ritrovarsi con i piedi sudati, specie tra le dita.

 

Stesso discorso quando si fa sport indossando accessori non adeguati. Il rischio maggiore è che si formino fastidiose vesciche e irritazioni, perché la pelle che macera nell’umidità e nel calore tende a formare delle bolle.

 

 

E’ la ragione per cui è sempre consigliabile indossare calzature di buona qualità, del giusto numero e soprattutto realizzate in materiali traspiranti, e in caso di scarpe chiuse dotarsi di calzini in cotone che assorbano proprio la traspirazione in eccesso delle estremità.

 

Ma… se quella appena delineata è una eventualità che può davvero capitare a tutti, e quindi facilmente evitabile usando un po’ di buon senso e buone scarpe, non sempre la questione dei piedi sudati si può liquidare con tanta facilità.

 

C’è chi il problema lo ha indipendentemente dal tipo di calzature e dal tipo di attività svolta. Insomma, c’è chi ha una produzione di sudore superiore rispetto alla quantità considerata standard. Se vogliamo è una caratteristica individuale, un po’ come la tendenza ad arrossire o le mani sempre fredde, che, tuttavia, viene acuita da una forte componente emotiva. Sudare copiosamente causa imbarazzo, fa vergognare, e proprio l’emotività e il disagio a loro volta altro non fanno che… accentuare il problema. Più ci si preoccupa del sudore, e più si suda. E quello del sudore eccessivo dei piedi è un problema che tipicamente affligge le persone emotive e nervose.

 

Se dunque i piedi sudano indipendentemente dal tipo di scarpe, dalla stagione o dall’intensità dello sforzo fisico effettuato, e se in più la sudorazione si accentua in concomitanza con situazioni che provocano stress, allora è probabile che ci si trovi di fronte a una situazione che, sebbene certamente non grave, non va ignorata perché può comportare imbarazzo nonché disagi a livello pratico.

 

Per capire l’entità del problema potrebbe essere utile “osservare” il fenomeno e annotarsi una serie di abitudini, ad esempio:

 

  • Quante volte al giorno ci si preoccupa dei propri piedi sudati (o che potrebbero sudare)
  • Quante volte in un giorno è necessario cambiarsi le calze
  • Quanto spesso ci si trova a dover acquistare un nuovo paio di scarpe (e non per allargare la collezione, ma proprio per sostituirle)

 

Da queste considerazioni si possono trarre informazioni utili per capire se i propri piedi sudano in maniera più o meno eccessiva o più o meno fisiologica.

 

In linea di massima se i piedi sudano troppo perché esiste realmente un problema all’origine, è bene adottare qualche correzione relativa all’uso e alla scelta delle scarpe, allo stile di vita (cattive abitudini che fanno sudare di più), all’alimentazione e all’igiene. Può darsi che non si riesca ad avere la meglio sull’emotività e sui suoi effetti più imbarazzanti, ma senza dubbio si può ridurre il disagio dell’eccessiva traspirazione con una strategia mirata che include:

 

  • Sì a calze e calzini in cotone o altra fibra traspirante e ad alto potere assorbente quando si indossano scarpe chiuse. No al nylon e altro tessuto sintetico che tra l’altro favorisce i cattivi odori. Per quanto riguarda i collant femminili, meglio portarsi un cambio e comunque preferire quelli in microfibra di cotone (ad esempio in inverno);
  • Sì a sandali e scarpe aperte per l’estate con soletta in materiale naturale, traspirante e assorbente come la pelle. No alle suole in plastica o altro materiale sintetico. Questo discorso è particolarmente valido per le sneakers e le scarpe per l’attività sportiva. Alcuni modelli hanno al loro interno delle parti plastificate e potrebbero esacerbare il problema. Prima dell’acquisto, quindi, chiedere bene;
  • Sì a buon prodotto antitraspirante da applicare sulla pianta dei piedi la sera prima di andare a dormire: è senza dubbio un’ottima soluzione anche per la sudorazione occasionale o nervosa che consente di avere piedi asciutti per qualche giorno;
  • Sì alle solette o ai plantari anatomici su misura con potere assorbente da applicare alle calzature, che possono aiutare a ridurre la traspirazione eccessiva.
Condividi:
Perspirex