Consigli utiliSudorazione occasionaleSudore e psicheUomini

Lo stress accende il sudore? Ecco 9 modi per controllarlo

Nel caso di un impegno lavorativo importante, è utile imparare a tenere a bada l’ansia e lo stress che potrebbero peggiorare la sudorazione.

La sudorazione come risposta allo stress è qualcosa di naturale, fisiologico, ma quando diventa abbondante costituisce ovviamente un problema che può arrivare a compromettere l’autostima e talvolta anche il lavoro!

 

Il colloquio per un nuovo impiego o la presentazione di un progetto che impone di parlare di fronte a un pubblico possono creare un minimo di ansia e agitazione, è normale; in qualcuno, però, la risposta delle ghiandole sudoripare a questa forma di stress può essere talmente eccessiva da mettere in imbarazzo, inzuppando mani, ascelle o volto in pochissimi secondi. Il rischio è quello di risultare un professionista insicuro e poco curato nell’aspetto. Il che, ovviamente, corrisponde a un autogol.

 

stress biancoCosa fare allora? L’importante è non lasciare che la sudorazione nervosa abbia il sopravvento sui propri impegni e obiettivi, non perdersi d’animo e affrontare la situazione nel modo migliore: se si ha la consapevolezza di quello che può accadere in questi contesti, bisogna lavorare sulla “prevenzione”, cercando cioè di tenere a bada ansia e stress che possono peggiorare o scatenare la sudorazione.

 

Ecco qualche piccolo trucchetto da tenere presente non solo in ambito professionale ma, più in generale, anche nella vita sociale:

 

  1. Parti dal presupposto che non sempre le cose vanno come vorresti per quanto tu abbia dato il massimo: se fila tutto liscio sarà un successo, ma se durante il colloquio o la presentazione ci sarà qualche intoppo, la consapevolezza che questo possa accadere manterrà più bassi i livelli di stress e dunque la risposta in quantità di sudore
  2. Contestualmente pensa in positivo: credi in ciò che fai, abbi fiducia in te stesso
  3. Concentrati sull’ambiente e sugli obiettivi, cerca di tenere lontano dalla mente che da un momento all’altro potresti cominciare a sudare
  4. Scegli un look adeguato al contesto, con indumenti in fibre naturali, più leggere, fresche, traspiranti
  5. Un uomo (o una donna) in carriera deve avere sempre un bell’aspetto, tonico e scattante: mantieni il peso forma allenandoti con regolarità. L’attività fisica scarica le tensioni e, se praticata con costanza, aiuta a sudare meno e meglio
  6. Adotta tecniche di rilassamento e respira profondamente, prima, durante e subito dopo l’evento stressante. Per essere efficaci, queste metodiche devono essere praticate ogni giorno per almeno 20 minuti: inizia da subito, fanne una parte integrante del tuo stile di vita, ti saranno utili non solo in caso di lavoro, ma anche in altre circostanze ad alto impatto emotivo. Un buon aiuto può essere anche l’ascolto di musica classica (alcuni studi scientifici spiegano come possa allentare la tensione, abbassare la frequenza cardiaca e la pressione del sangue e quindi anche la possibilità di sudare in eccesso)
  7. Evita nell’immediato cibi piccanti e bevande calde che possono innescare o aumentare la sudorazione, a partire dal caffè che è un eccitante e può renderti maggiormente nervoso
  8. Bevi acqua: aiuta a schiarirti la voce, ma soprattutto ti idrata. E un corpo idratato si raffredda più velocemente, quindi suda meno a lungo
  9. Usa prodotti antitraspiranti: ti aiutano a tenere a bada le quantità di sudore e l’ansia del cattivo odore
Condividi:
Perspirex