Prodotti antitraspiranti

Liberi dal sudore, ma senza macchie sui vestiti

Utilizzare gli antitraspiranti nel modo corretto serve a rispettare la pelle, ma anche a proteggere i vestiti da eventuali macchie.

Un appuntamento a cui si tiene molto, un discorso da fare in pubblico, una cerimonia in cui si desidera apparire al top della forma e del look: sono tutte situazioni fonte di stress, anche “buono”, ma comunque… stress. E peraltro sono tutte occasioni in cui viene richiesto di rispettare un certo dress code.

 

Come fare se ci si trova a dover lottare contro la sudorazione eccessiva, magari dovuta alla tensione e all’emotività? Ci si può affidare all’utilizzo di prodotti antitraspiranti, che garantiscono un buon controllo del sudore. L’importante è attenersi alle istruzioni di utilizzo, perché sì, affinché faccia il suo lavoro egregiamente, un antitraspirante va saputo usare.

 

Mettiamo il caso dei vestiti. Come fare ad essere sicuri che quel bell’abito scelto proprio per la grande occasione non diventi a sua volta una fonte di imbarazzo, rivelando vistose macchie sotto alle ascelle? La risposta è semplice: bisogna adottare alcuni accorgimenti molto importanti:

 

  • Il primo è quello di scegliere la tipologia adatta al proprio problema. Chi soffre di sudorazione eccessiva di origine nervosa che si presenta occasionalmente, probabilmente non dovrebbe puntare su una formulazione strong. Chi ha la cute delicata e sensibile ancor meno. Sarà preferibile optare per un prodotto sempre efficace, ma delicato, nella cui formula sia presente una componente idratante anti irritazione;
  • Una volta selezionato l’antitraspirante perfetto per le proprie esigenze, questo proteggerà dal sudore e dai cattivi odori per alcuni giorni (da 3 a 5). Una favola? Sì, ma attenzione. Per ottenere il massimo dell’efficacia, all’inizio bisognerà usarlo continuativamente per una settimana, il che significa tutti i giorni;
  • Altra raccomandazione: l’antitraspirante non è un deodorante! Ed è questo l’errore che molti commettono e che poi provoca non solo una riduzione della performance, ma anche danni ai vestiti. L’antitraspirante va applicato la sera prima di andare a dormire. Questo è il segreto. Durante la notte infatti le ghiandole sudoripare sono meno attive. E prima di indossare qualunque capo di abbigliamento bisogna lasciarlo asciugare. Altrimenti c’è il rischio che macchi i vestiti.

 

 

Una volta seguite queste semplici accortezze, si possono fare altre due cose per affrontare gli impegni che attendono con il look più adatto all’occasione:

 

  • Applicare un deodorante. Come abbiamo visto, l’antitraspirante non è dotato di profumazione propria, pertanto, se oltre alla sicurezza di controllare la sudorazione e gli odori sgradevoli, si vuole la freschezza di un deodorante… lo si può usare senza problemi! Attenzione anche in questo caso, perché tanti comuni deodoranti se non lasciati asciugare macchiano i vestiti;
  • Non farsi prendere dalla fretta, che peraltro è nemica di chi ha una forte sudorazione emotiva. Comfort e protezione non vanno a braccetto con agitazione e ansia. Bisogna prendersi il giusto tempo per prepararsi prima di uscire di casa e di immergersi nel caos della giornata: fare tutto con calma, usare i prodotti per l’igiene nel modo e nelle quantità giuste, lasciare che abbiano il tempo di agire sulla pelle e di asciugarsi alla perfezione.

 

Solo a quel punto si potrà completare il proprio outfit con vestiti e accessori ed essere finalmente pronti per una performance brillante, decisa, libera dall’incubo del sudore e delle macchie.

Tagssudore
Condividi:
Perspirex