DonneFamigliaProdotti antitraspirantiRagazziUomini

Gli antitraspiranti non sono dei semplici deodoranti

iperidrosi deodoranti antitraspiranti

Le principali differenze tra deodoranti e antitraspiranti, la soluzione più immediata e non invasiva contro la sudorazione eccessiva e l’iperidrosi.


C’è molta confusione a proposito di antitraspiranti, che troviamo sotto forma di spray, creme, vapo e roll-on in farmacia, ma anche sotto forma di prodotti cosmetici nelle profumerie accanto ai classici deodoranti. Forse proprio la contiguità “commerciale”, diciamo così, promuove un’idea sbagliata di interscambiabilità tra queste due tipologie di prodotti, per questo è importante fare un po’ di chiarezza e chiarire subito che c’è una sostanziale differenza.

Antitraspiranti e deodoranti hanno un punto in comune, cioè che entrambi vengono utilizzati contro il sudore, ma:

  • Il comune deodorante ha il solo scopo di neutralizzare i cattivi odori determinati dai batteri, senza però inibire la traspirazione. Non ha dunque effetti sulla sudorazione. Possono usarlo tutti, anche le persone che sudano poco o normalmente;
  • veri e propri antitraspiranti, invece, oltre a controllare l’odore, agiscono sulle ghiandole sudoripare creando una sorta di barriera che regola la fuoriuscita di sudore. Per tale ragione essi rappresentano la soluzione di prima scelta per controllare il problema clinico dell’iperidrosi e quello dell’abbondante sudorazione occasionale o, potremmo dire, emotiva. Attenzione dunque a non usarli se non è necessario, cioè se la quantità di sudore prodotta è assolutamente regolare: si tratterebbe di una soluzione inappropriata.

ascellaLa quantità di sudore prodotta varia da individuo ad individuo, in base anche alle condizioni climatiche esterne ed emotive interne a ciascuno; in genere è superiore negli uomini che nelle donne e nelle persone giovani che in quelle anziane ma, per quanto abbondante, non è mai tale da rappresentare un vero problema. A meno che si soffra di iperidrosi… Chi soffre di iperidrosi, infatti, suda sempre, in continuazione, in maniera copiosissima, soprattutto in zone del corpo particolarmente ricche di ghiandole sudoripare come mani, piedi e soprattutto ascelle.

Convivere con questa anomalia, che spesso è una caratteristica familiare, è fonte di grande imbarazzo, perché comporta il ritrovarsi costantemente umidi, comporta il doversi cambiare più volte al giorno perché i propri indumenti sono diventati fradici, comporta un disagio sociale facilmente immaginabile, sia nella vita privata sia sul fronte lavorativo. L’impressione che si ricava da un individuo che suda in continuazione è che sia sporco, trascurato o, come minimo, sempre troppo nervoso. Cosa che non è necessariamente vera, ma purtroppo non tutti lo sanno!

Usare gli antitraspiranti rappresenta la soluzione più immediata, non invasiva e, tutto sommato, economica, per combattere il problema dell’iperidrosi di forma lieve o moderata, ma anche per sentirsi a proprio agio quando si affrontano situazioni che potrebbero scatenare un attacco di sudorazione improvvisa, dovuta alla troppa emotività. L’importante è non abusarne e soprattutto usare questi rimedi seguendo le indicazioni.

Che cosa hanno di speciale gli antitraspiranti per renderli ideali contro la sudorazione eccessiva? Il loro meccanismo d’azione. All’interno di questi prodotti ad uso topico, infatti, si trovano concentrazioni più o meno elevate di principi attivi che, applicati sulla pelle, vanno a formare uno strato impermeabile che ostruisce parzialmente e temporaneamente i dotti sudoripari. Una volta arrivata al cervello l’informazione che i dotti sudoripari di quella zona del corpo sono tappati, il sistema nervoso lancia il segnale di stop alla traspirazione, una reazione non permanente (ci mancherebbe!), ma tale da permettere molte ore di libertà dal sudore.

I principi attivi più utilizzati negli antitraspiranti sono i Sali di alluminio, che vanno applicati la sera prima di andare a dormire e sciacquati via al mattino, sulla pelle perfettamente integra e asciutta. Esistono formulazioni adatte anche alle pelli più sensibili e che possono essere utilizzate anche dopo la rasatura delle ascelle.

Condividi:
Perspirex