Iperidrosi / Sudorazione eccessiva

Freddo, geloni e… sudore! Cosa fare?

Chi soffre di sudorazione eccessiva delle mani e dei piedi è più soggetto ai geloni, ma le soluzioni ci sono!

L’inverno è una stagione faticosa per la pelle, e lo è ancora di più per chi soffre di sudorazione eccessiva delle mani e dei piedi e dunque si trova alle prese con estremità spesso umide, se non addirittura bagnate. Il sudore che si raffredda senza avere il tempo di asciugarsi e le temperature che variano improvvisamente di molti gradi nel passaggio da ambienti riscaldati al clima rigido dell’esterno, possono infatti favorire la comparsa dei geloni.

 

Ma cos’è un gelone?

Il termine medico è eritema pernio, colpisce soprattutto le dita di mani e piedi, che si infiammano e diventano gonfie, rosse e calde, inoltre prudono e sono dolenti, tanto da rendere difficile muovere gli arti interessati, ad esempio scrivere, o stringere un oggetto. Nel caso dei piedi, se i geloni interessano tutte le dita può diventare complicato persino camminare.

All’origine c’è un’improvvisa dilatazione dei piccoli vasi e capillari che scorrono sottocute, a seguito di ripetute esposizioni a temperature che variano in modo brusco. I geloni non sono un problema per la salute generale, ma sono molto dolorosi e spesso difficili da curare, anzi, nei soggetti predisposti tendono a ripresentarsi puntualmente con l’arrivo del freddo invernale.

In parte le cause di questo disturbo non sono note. Si sa che tendono a sparire da soli quando il tempo intiepidisce e che, se non curati, possono provocare persino piccole ulcere e fessurazioni nella pelle.

Va da sé che, se il sudore non è una causa diretta dei geloni, una traspirazione eccessiva può esacerbare il problema e peggiorarne i sintomi.

Quale consiglio, allora, per chi ha una sudorazione abbondante a livello delle mani e dei piedi? Sicuramente agire su due fronti: da un lato sulla gestione della sudorazione, dall’altra sulla prevenzione o la cura dei geloni. Affrontando entrambi i disturbi si possono infatti preservare le estremità dalle conseguenze più antipatiche del freddo.

 

Vediamo, innanzitutto, come agire sulla sudorazione in eccesso:

  • Usare una lozione antitraspirante su mani e piedi. Applicare questo prodotto ogni giorno, secondo istruzioni, per regolare l’attività delle ghiandole sudoripare e assicurarsi estremità sempre asciutte;
  • Indossare scarpe, calze e guanti in stoffe e materiali traspiranti e porosi, per permettere al sudore di asciugarsi ed evaporare. Per l’inverno, ad esempio, meglio scegliere calze e guanti in lana merino, un tessuto naturale perfetto per mantenere le estremità calde e assorbire il sudore in eccesso senza intrappolarlo;
  • Cercare di ridurre lo stress e l’ansia, che sono all’origine della cosiddetta sudorazione nervosa.

 

Per quanto riguarda i geloni, invece, per prevenire e risolvere questo fastidioso “regalino” della stagione fredda bisogna concentrarsi sulla circolazione periferica. Ecco qualche accorgimento utile:

  • Mantenere la casa e il luogo di lavoro, laddove possibile, uniformemente tiepidi, e non avvicinarsi troppo a fonti di calore quali caminetti, stufe, caloriferi;
  • Mantenere le parti esposte del corpo asciutte e tiepide;
  • Indossare abiti caldi, meglio se a strati, e avere cura di coprire anche le mani con guanti o mezzi guanti;
  • Nell’uscire al freddo senza essersi coperti, o nell’entrare in un ambiente molto caldo, tenere le mani in tasca o cercare di massaggiarle in modo da stimolare la circolazione ed evitare l’effetto vasodilatatore dello sbalzo di temperatura;
  • Non esporre mani e piedi freddi al calore violento, ma lasciare che si riscaldino dolcemente e progressivamente
  • Usare delle buone creme idratanti per mantenere mani e piedi nutriti e morbidi, ma non applicarle insieme alla lozione antitraspirante;
  • Se compaiono ulcere o vesciche, farsi visitare dal medico;
  • Un rimedio casalingo che può dare sollievo momentaneo all’infiammazione è uno spicchio d’aglio da strofinare sulle dita gonfie e dolenti.

 

Insomma, il modo migliore per affrontare i geloni è… prevenirli. E se è vero che prendersi cura di sé significa anche “trattarsi con i guanti”, mai come in questo caso l’espressione si rivela assolutamente calzante!

Condividi:
Perspirex