Sudorazione occasionaleUomini

Ecco perché gli uomini sudano più delle donne

Ebbene sì, l’uomo suda circa il 40% in più della donna ed emana anche un odore più intenso. Le ragioni sono ormonali ed… evolutive! Vediamo perchè.

E’ vero che gli uomini sudano più delle donne? Sì, è vero, e il loro sudore ha un odore più pungente, e questo nonostante nel genere femminile sia maggiore la concentrazione di ghiandole sudoripare distribuite nel corpo. Qual è il motivo? Le ragioni sono ormonali, ma in qualche modo anche legate all’evoluzione della specie.

 

Ciò che è emerso da vari studi scientifici è che, nel genere maschile, la soglia di attivazione della sudorazione è più bassa: a parità di sforzo fisico e di temperatura esterna l’uomo comincia a perdere liquidi prima e in maggior quantità. Inoltre si attivano maggiormente le ghiandole che secernono un sudore particolarmente carico di grassi e proteine che tanto piace ai batteri responsabili del cattivo odore.

 

La sudorazione è un meccanismo fisiologico legato alla termoregolazione, ovvero alla capacità del corpo umano di mantenere stabile la temperatura corporea intorno ai 36° C. Negli atleti tale funzione organica si attiva prima, sinonimo inequivocabile che l’organismo si è adattato a resistere allo sforzo fisico in modo più efficiente. Ebbene, questo è ciò che accade anche nell’uomo.simbolo uomo donna

 

Per tale motivo si ritiene che il genere maschile, nel corso di milioni di anni, abbia adottato una risposta più efficace dal punto di vista del sudore per completare il lavoro quotidiano, sostanzialmente più impegnativo dal punto di vista fisico. Al contempo, le donne avrebbero sviluppato la tendenza a sudare di meno per evitare la disidratazione a cui invece sono maggiormente soggette anche a causa degli ormoni.

 

Che la questione ormonale rappresenti una decisiva differenza di genere anche in materia di sudore è stato provato da altrettanti studi scientifici. Nell’infanzia, ad esempio, la quantità di sudore che maschietti e femminucce emettono è poca ed è la medesima, ma non appena arrivano i cambiamenti ormonali della pubertà i parametri cambiano.

 

Una conferma definitiva è giunta da un particolare esperimento. Ad atleti di sesso maschile sono state misurate le quantità di sudore emesse – a parità di stress fisico e termico – prima e dopo la somministrazione di estrogeni. Con gli ormoni femminili in circolo hanno sudato meno.

 

Il sesso è dunque un importante parametro legato alla sudorazione, ma non è il solo. Non dimentichiamo che esistono altri fattori come il peso, la predisposizione genetica e l’alimentazione a stabilire quanto e dove si suda, mentre un discorso a se stante va fatto per l’iperidrosi, ovvero la sudorazione eccessiva spontanea che colpisce indifferentemente uomini e donne a prescindere dalla resistenza fisica e dalla capacità di acclimatazione.

 

Seppur in modo diverso, tutti sudano e nessuno può considerarsi al riparo dagli effetti collaterali della sudorazione eccessiva. Rimanere costantemente idratati, abituare l’organismo al calore ambientale e all’esercizio fisico, possono certamente aiutare a sudare in modo più efficiente, ma per non andare in giro sempre con magliette e camicie bagnate, si possono adottare anche altri accorgimenti: ad esempio indossare abiti freschi in fibre naturali e scegliere deodoranti o antitraspiranti efficaci e rispettosi delle esigenze dei vari tipi di pelle.

Condividi:
Perspirex