Sudorazione occasionale

Digerire bene per sudare meno la notte

Sudi tanto, o forse troppo, dopo cena? Segui i consigli per una notte di sogni tranquilli e… asciutti!

 Ti risvegli all’improvviso in un bagno di sudore, con il cuore che batte all’impazzata e quella sensazione di avere un macigno sullo stomaco. E’ lì che ti domandi: “Cos’avrò mai mangiato di così pesante da causarmi un’indigestione?”

Fai mente locale e non capisci come mai, da qualche tempo, ti ritrovi sempre più spesso in difficoltà a digerire quei piatti appetitosi che hai sempre gustato con piacere, senza problemi. E ti chiedi: “Sarà l’età? Non reggo più il vino?”

Da giovane digerivi anche le pietre, e adesso? Adesso è arrivato il momento di accettare che il tuo corpo fa più fatica, ed è normale. Ma puoi fare molto per alleggerirgli il lavoro e ritrovare il benessere di un buon sonno ristoratore.

Cominciamo col dirti che il processo digestivo è una funzione fisiologica che richiede un buon dispendio energetico, e ancora di più ne richiede se consumi molti cibi diversi, unti o ricchi di sostanze difficili da metabolizzare. Questo significa che il cuore pompa più sangue allo stomaco e la temperatura del corpo aumenta.

Se poi ci metti anche l’alcol, che a sua volta ha un effetto vasodilatatore e ti “riscalda”, capisci perché il tuo sistema nervoso, che si occupa anche di mantenere costante la temperatura corporea, entra immediatamente in azione stimolando la produzione di sudore, che ha appunto lo scopo di raffreddarti. Ecco perché è normale sudare quando mangi un pasto abbondante.

Se cominci ad essere un po’ in là con gli anni e ti ritrovi a sudare copiosamente, soprattutto durante la notte, dopo l’ultimo pasto, la causa potrebbe essere proprio questa: stai sottoponendo il tuo sistema digestivo ad uno sforzo eccessivo. Quando lo stomaco è in difficoltà rallenta, così il tuo cuore è costretto a pompare sempre più sangue per irrorarlo, e questo a sua volta provoca tutti gli altri sintomi che ben conosci: la tachicardia, il sudore, la sensazione di oppressione.

La notte è più comune avere problemi digestivi, perché tutto il corpo si prepara al riposo e decelera i suoi ritmi. Per questo iniziamo a darti il primo consiglio: non andare mai a letto subito dopo cena! Questa pessima abitudine fa sì che il tuo processo digestivo cominci mentre dormi, e se hai mangiato troppo il tuo sistema nervoso sarà costretto a “svegliarti” con tutta la sintomatologia che abbiamo visto perché in regime normale non ce la fa a gestire tutta l’operazione.

Veniamo al capitolo alcol: puoi permetterti un bicchiere di vino a pasto (mezzo se sei donna), ma ricorda che tutte le bevande alcoliche, specialmente se ad alta gradazione, contribuiscono a rallentare ancora di più il processo digestivo.

Un fattore che probabilmente non ti aspetti riguarda la frutta, in particolare il fruttosio in essa contenuto: se assunto in quantità eccessive a fine pasto interferisce con la digestione di molti composti alimentari perché essendo uno zucchero semplice viene smaltito molto più velocemente di proteine e grassi e finisce per fermentare creando gonfiore e costipazione. Dunque la frutta meglio mangiarla prima di cena, piuttosto che dopo.

E che dire dei cibi piccanti che tanto ami? Purtroppo sono tra i principali responsabili del sudore in eccesso, perché come l’alcol provocano vasodilatazione e aumentano la temperatura del corpo. Se poi soffri di reflusso gastroesofageo, o di ernia iatale, allora è quasi certo che anche un pasto non necessariamente luculliano ti provochi risvegli notturni non proprio piacevoli.

In conclusione, quali sono i consigli per digerire bene e dormire sonni tranquilli e asciutti? Di seguito un semplice vademecum da iniziare a seguire fin da subito:

  1. Anticipa l’orario della cena in modo che siano trascorse almeno 2 ore nel momento in cui vai a dormire;
  2. Consuma pasti leggeri, scegli cibi cotti in modo light e riduci le porzioni. Fai in modo che il pasto serale sia il più leggero;
  3. Evita la frutta di notte;
  4. Riduci l’alcol a uno o mezzo bicchiere di vino. Banditi i superalcolici;
  5. Prima di andare a dormire abituati a gustarti una tisana digestiva tiepida. Le più efficaci sono a base di camomilla, finocchio, ortica, carcadè, menta, anice, tarassaco;
  6. Mangia senza stress, senza fretta, masticando bene ogni boccone. La digestione comincia in bocca;
  7. Se sei in compagnia cerca di non farti trascinare in accese discussioni mentre mangi. Il relax e la calma, unitamente al piacere della convivialità, aiuteranno il tuo stomaco a ricevere meglio il cibo e il tuo sistema nervoso a non farti sudare più del dovuto;
  8. Fai moto, anche una passeggiatina serale dopo cena può stimolare la digestione;
  9. Se sei sovrappeso cerca di dimagrire, infatti i chili in eccesso gravano sull’apparato digerente e quando sei a letto possono rallentare la digestione, facendoti sudare di più;
  10. Mangia carboidrati complessi a cena, come riso o pasta conditi con sughi leggeri (es. alle verdure). Sono facili da digerire e facilitano il sonno;
  11. Carne e pesce cucinali in modo leggero: al vapore, alla griglia, al forno. Evita le lunghe cotture, i brasati, i fritti;
  12. Scegli condimenti sani, come l’olio extravergine d’oliva, senza esagerare con le quantità;
  13. Evita le bevande eccitanti a cena, e limitale in generale, perché non aiutano la digestione;
  14. Evita i precotti e i cibi in scatola, sono difficili da digerire e possono crearti acidità;
  15. Usa un buon antitraspirante se hai il problema della sudorazione in eccesso. Questo ti aiuterà a sentirti più a tuo agio con gli altri e in famiglia e, come avrai capito, più godi di calma e relax, meglio digerisci!
Condividi:
Perspirex