DonneProdotti antitraspirantiUomini

Deodoranti e antitraspiranti: bella differenza!

I prodotti contro il sudore non sono tutti uguali: o ne coprono l’odore o ne inibiscono la formazione oppure uniscono funzione deodorante e antitraspirante.

Deodoranti e antitraspiranti: si usano spesso come sinonimi, ma in realtà non lo sono. Se si soffre di sudorazione eccessiva o comunque ci si vuole sentire freschi e a posto tutto il giorno fuori casa è importante conoscerne le differenze al fine di raggiungere lo scopo desiderato. Di base, va sottolineato, si tratta di prodotti distinti, nati con obiettivi diversi e dunque caratterizzati da diversi ingredienti e principi attivi.

 

Gli antitraspiranti

Gli antitraspiranti sono indicati per chi ha una sudorazione particolarmente abbondante che crea imbarazzo nella vita quotidiana perché agiscono all’origine, sulla formazione del sudore stesso, pur senza interferire con la fisiologica termoregolazione del corpo: creano cioè una sorta di barriera cutanea attraverso la quale i liquidi faticano a passare e garantiscono una sensazione di freschezza per tutto il giorno.

deodorante bianco

Esistono in varie formulazioni, da applicare ad esempio sotto alle ascelle, e generalmente non lasciano tracce sui vestiti. Agiscono come un vero e proprio trattamento di prima scelta contro l’iperidrosi.

 

I deodoranti

A differenza degli antitraspiranti, i deodoranti non influiscono sui dotti sudoripari (quindi, se si suda tanto, pur applicando il deodorante si continuerà a farlo) ma hanno semplicemente la funzione di ridurre gli odori. Come? Grazie alla presenza di profumo (coprenti) oppure di agenti antimicrobici (batteriostatici).

 

I deodoranti profumati

I deodoranti solo profumati non sono consigliati perché coprono l’odore con delle note floreali o bouquet di altro tipo che inizialmente sono indubbiamente piacevoli e danno una bella sensazione di benessere, ma che con il passare delle ore si mischiano agli odori del corpo dando origine a un mix olfattivamente… esplosivo! Senza contare che alcuni, per la loro composizione, rischiano di lasciare aloni giallastri sotto alle ascelle.

 

I deodoranti antimicrobici

I deodoranti più efficaci contro la puzza di sudore contengono al loro interno delle sostanze antimicrobiche, ovvero capaci di contrastare il proliferare batterico responsabile del cattivo odore pur senza alterare l’equilibrio della pelle. La pelle come è noto infatti, è la sede abituale di batteri naturali, buoni, che però amano nutrirsi delle sostanze grasse contenute nel sudore con conseguente produzione di cattivo odore. Nell’area ascellare si calcola che vi siano presenti fisiologicamente 1 milione di batteri per centimetro quadrato! Rallentandone la proliferazione, si può dunque tenere lontano l’olezzo più a lungo.

 

E i deodoranti antitraspiranti?

I prodotti più innovativi uniscono l’efficacia antitraspirante a quella deodorante: ciò significa che contengono sia agenti che regolano la fuoriuscita di sudore, e che dunque agiscono sulle ghiandole, sia agenti che riducono la proliferazione batterica.

 

In conclusione…

Se si tende a sudare troppo e a bagnare copiosamente le camicie è preferibile puntare su un prodotto antitraspirante o su uno deodorante? Decisamente su un antitraspirante. Se poi questo unisce anche l’efficacia deodorante… meglio ancora! In tutti i casi, è importante scegliere formulazioni il più possibile compatibili con la propria pelle, in modo da scongiurare l’eventualità di irritazioni, intolleranze e altre reazioni spiacevoli.

Condividi:
Perspirex