DonneFamigliaProdotti antitraspirantiRagazzi

Gli antitraspiranti: rimedio di prima scelta contro l’iperidrosi

Antitraspiranti iperidrosi rimedio

Ecco come funzionano gli antitraspiranti formulati per combattere il problema dell’ipersudorazione ascellare di forma lieve e moderata.

Contro la sudorazione eccessiva esistono svariate soluzioni. Le più comuni sono rappresentate dagli antitraspiranti, definiti dagli esperti come il rimedio di prima scelta contro l’iperidrosi, in particolare quella ascellare di forma lieve e moderata, da provare dunque prima di qualunque altro approccio che risulti più invasivo, rischioso ed economicamente dispendioso.

Gli antitraspiranti si possono acquistare in farmacia, facendosi consigliare su quello più adatto alle proprie necessità e al proprio tipo di pelle. La loro funzione è quella di regolare la produzione di sudore. E’ evidente, quindi, che non si tratta di semplici deodoranti, perché questi ultimi si limitano a coprire il cattivo odore profumando la pelle, mentre gli antitraspiranti riducono effettivamente la produzione di sudore.

Come funzionano gli antitraspiranti?

Vanno applicati localmente sulla pelle asciutta e integra. Lo strato di prodotto forma una sorta di film o barriera sulla cute che ostruisce temporaneamente i dotti sudoripari. A questo punto il meccanismo che provoca la traspirazione eccessiva, regolato dal sistema nervoso simpatico, si inceppa perché, percependo l’ostacolo (i dotti sudoripari tappati), induce una riduzione dello stimolo. Quando l’effetto svanisce bisogna ripetere l’operazione.

ascella2Dopo quanto sono efficaci?

L’efficacia non è immediata, in genere occorre attendere qualche giorno per poter vedere un effettiva riduzione della sudorazione, ma una volta superata questa prima fase si può davvero tirare un sospiro di sollievo e iniziare a sentirsi molto più asciutti. Nelle forme lievi di iperidrosi, l’uso degli antitraspiranti induce una riduzione della produzione di sudore fino al 40%, riportando quindi la traspirazione a livelli normali e controllabili.

Da cosa sono composti?

In commercio ne esistono di vari tipi; in generale nella loro formula sono presenti Sali metallici, in particolare Sali di alluminio disciolti in alcol o in acqua. A seconda della concentrazione di cloruro di alluminio, si parla di antitraspiranti a formula leggera, moderata o forte. La posologia prevede una gradualità nell’uso degli antitraspiranti. E’ bene iniziare con una formulazione leggera o media e, solo qualora questa risultasse inefficace, passare a formulazioni più forti.

Esiste una controindicazione all’uso di questi rimedi per la sudorazione eccessiva?

Diciamo che chi ha una pelle particolarmente sensibile potrebbe avvertire irritazioni cutanee e ipersensibilizzazione. Per questo tipo di pelle sono consigliabili degli antitraspiranti arricchiti da agenti idratanti e riequilibranti del pH della pelle così da assicurare un’ottima tollerabilità cutanea.

Condividi:
Perspirex