Consigli utili

10 regole d’oro per prenderti cura dei piedi in estate

I consigli per sfoggiare piedi belli e sani in estate e per combattere sudore e cattivi odori.

L’estate è la stagione in cui ci si mette in mostra. Il caldo spinge a scoprirsi e invita ad andare in giro con un bel po’ di pelle nuda esposta all’aria, libera da maglie e cappotti. Tuttavia, questa offerta generosa di parti del corpo che negli altri periodi dell’anno restano ben protette sotto strati di stoffa, “costringe” a prendersene cura in modo ancora più scrupoloso. In estate l’epidermide diventa il vestito più bello, per questo deve apparire perfetta!

Questo vale per tutto il corpo e anche per le estremità inferiori. Ebbene sì, i piedi!

Dopo il lungo letargo invernale possono apparire un po’ trascurati, con unghie non proprio impeccabili, ispessimenti e piccoli calli, pellicine morte e talloni screpolati. Nulla che una buona pedicure non possa risolvere. Ma per chi soffre di eccessiva sudorazione plantare l’obiettivo da centrare è un altro: potersi permettere calzature aperte senza doversi vergognare delle proprie estremità bagnate e maleodoranti.

La bromidrosi, ovvero il cattivo odore persistente, è una delle conseguenze più sgradevoli dell’eccessiva traspirazione plantare, una condizione che quando cronica può creare imbarazzo, avere qualche piccola ripercussione sulla salute e abbassare la qualità della vita, nonché finire per minare l’autostima.

 

 

Poche cose come piedi non a posto fanno sentire a disagio, eppure le soluzioni per risolvere anche questo problema e sfoggiare piedi in perfetta salute ed esteticamente impeccabili ci sono! Basta metterle in pratica fin da subito. Vediamo 10 utilissime regole d’oro per combattere alcuni tra i più comuni inestetismi che affliggono i piedi e che con il caldo si acuiscono:

  1. Curare le unghie! Tagliare le unghie con le apposite forbicine o con il tagliaunghie, in modo però che non siano troppo corte, e limare le parti più appuntite;
  2. Camminare a piedi nudi. Sulla sabbia, sull’erba ma anche in casa, è il modo migliore per mantenere il piede sano e asciutto, anche e soprattutto se il problema è quello dell’eccessiva sudorazione plantare e del cattivo odore;
  3. Scordarsi le infradito. Specialmente se in plastica o gomma! Sono antigieniche e favoriscono irritazioni tra le dita, sudore e scivolamenti. Inoltre per camminare con le ciabattine il tallone fa una grande fatica e il piede di conseguenza… suda di più. Meglio usare calzature con plantare anatomico in materiale assorbente e poroso (ad esempio il sughero) con piccolo rialzo sul tallone;
  4. Fare regolari pedicure per rimuovere la pelle morta nella zona del tallone e della pianta. Tali ispessimenti sono comuni in estate e decisamente poco igienici e antiestetici, favoriscono il cattivo odore, non fanno respirare il piede e impediscono il naturale ricambio cutaneo. Chi non se la sente di fare quest’operazione in autonomia, farebbe benissimo ad affidarsi a un’estetista professionista nella pedicure curativa;
  5. Non applicare sempre lo smalto sulle unghie, e soprattutto evitare quello semipermanente. Bisogna dare respiro alle unghie per renderle sane e forti, al riparo da ingiallimenti e porosità. Unghie deboli sono più vulnerabili alle infezioni, in particolare alle micosi, più probabili in estate se si frequentano piscine e altri ambienti umidi promiscui, e soprattutto se si ha il problema dell’eccessiva sudorazione, perché il “bagnato” è il terreno ideale per la proliferazione di microrganismi patogeni;
  6. Occhio all’igiene. Bisogna lavare i piedi ogni mattina con acqua tiepida saponata e asciugarli alla perfezione prima di indossare le calzature. Se si suda tanto durante il giorno, meglio portarsi dietro un paio di scarpe di ricambio e usare una salvietta in fibre naturali per tamponare l’eccessiva umidità;
  7. Usare calzini in fibra assorbente e anti odore per le scarpe chiuse e le sneakers (in cotone, filo di Scozia, fibra di bambù, tessuti tecnici per lo sport), lavarli spesso e cambiarli ogni giorno;
  8. Usare una lozione antitraspirante. Eccolo, il vero segreto per preservare il piede asciutto, fresco e profumato a lungo. Basta applicare il prodotto specifico seguendo bene le istruzioni di utilizzo e aspettare che si asciughi perfettamente prima di indossare le scarpe;
  9. Scegliere bene le scarpe! Aperte, ma che tengano ben saldi i lati del piede e la caviglia, con plantare assorbente e le parti a contatto con il piede rigorosamente in materiali traspiranti come pelle e camoscio, o tela di cotone. Attenzione ai tacchi, mai troppo alti (4-5 cm è l’altezza ideale);
  10. Per avere un piede asciutto e profumato si può provare un pediluvio al tè da fare in casa. Basta aggiungere qualche bustina all’acqua bollente, farla raffreddare e lasciare in ammollo i piedi tutte le sere per una ventina di minuti. Risultato garantito!

 

Mettere in pratica questi semplici consigli potrà garantire anche ai tuoi piedi un’estate al top!

Condividi:
Perspirex